Home > Articoli > C’è sempre un buon libro sul tuo comodino?

13-11-2020

C’è sempre un buon libro sul tuo comodino?

La nostra top 7 sul perché amiamo tanto leggere.

Il tuo umore ringrazia!

Leggere fa bene alla mente e all’umore.

Ce lo conferma anche la scienza: chi legge sviluppa migliori funzioni cognitive, ha maggiore facilità nell’apprendimento e nella comprensione, e mostra un comportamento più altruista nei confronti del prossimo. Da una ricerca condotta dall’Università Roma 3, sembra addirittura che gli italiani che amano leggere siano mediamente più felici di chi non ha l’abitudine a spendere il tempo libero in compagnia di un buon libro. D’altra parte ce lo dicevano già gli antichi: Medicina per l’anima, recitava l’iscrizione sopra la leggendaria biblioteca di Tebe. Ma perché ci piace tanto leggere? Cosa ci regala lettura, che non possiamo trovare altrove? Abbiamo stilato la nostra top 7, facendoci guidare da alcuni tra i nostri autori preferiti:

1. Leggere allunga la vita.

“Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5.000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’Infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro” (Umberto Eco).

2. Ha un effetto consolatorio.

“Non ho avuto mai un dolore che un’ora di lettura non abbia dissipato” (Charles Montesquieu).

3. Ci regala un’anima fertile.

“I libri sono riserve di grano da ammassare per l’inverno dello spirito” (Marguerite Yourcenar).

4. Ci fa guardare oltre.

“Una casa senza libri è come una stanza senza finestre” (Marco Tullio Cicerone).

5. Ci fa conoscere meglio noi stessi.

“Ogni lettore, quando legge, legge se stesso” (Marcel Proust).

6. Ci fa capire meglio le altre persone.

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri” (Irving Stone).

7. Ci fa sentire parte del mondo in cui viviamo.

“Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni” (Francis Scott Fitzgerald)

Un buon libro sul comodino è quindi un passaporto sicuro per il benessere di ogni giorno. O, per dirla con Nabokov, “Sapere che si ha qualcosa di bello da leggere prima di coricarsi è una delle sensazioni più piacevoli della vita”.

bg_image

Yakult

Contenuti correlati

29-03-2021 di Dalila Roglieri

Smart Working: Spuntini facili e veloci!

Consumare dei piccoli snack riserva diversi vantaggi, ma fate attenzione a ciascuno di essi poiché possono risultare controproducenti in termini di salute, forma fisica e funzioni cognitive.

Vedi di più

29-03-2021 di Dalila Roglieri

Il Piatto del Mangiar Sano.

Una soluzione ideale per comporre pasti in linea con le necessità del lavoro in smart working.

Vedi di più

22-02-2021 di Dalila Roglieri

Buone pratiche quotidiane ai tempi dello smart working

Nell’ultimo anno l’emergenza sanitaria ha determinato un grande cambiamento in termini di organizzazione del lavoro. Lo smart working o il lavoro da remoto, una volta considerato solo un fenomeno [...]

Vedi di più

17-12-2020 di Martina Rando

Lo yoga: l'attività per il corpo e la mente che si può fare ovunque.

Lo Yoga ormai è sulla bocca di tutti e la ragione è semplice: questa disciplina millenaria ci aiuta davvero a trovare un equilibrio fisico e mentale e a stare meglio con noi stessi.

Vedi di più